Asincroni trifase

La serie SM è costituita da motori asincroni trifase con rotore a gabbia con altezza compresa d’asse tra 56 e 225 mm.
La serie SMX si differenzia dalla serie SM in quanto è costituita da motori singola velocità per uso continuo con rendimento più elevato e in conformità al regolamento europeo 640/2009. Per gli altri aspetti i motori della serie SMX hanno le medesime caratteristiche della serie SM.

SERIE SMX – SM

-          Motori asincroni trifase con rotore a gabbia di scoiattolo
-          Rendimento in classe IE2-IE3 (serie SMX). Più informazioni…
-          Altezza d’asse compresa tra IEC 56 e IEC 315 mm.
-          Potenze disponibili  comprese tra 0,04 e 132 kW. Singola velocità 2,4,6,8 poli (serie SMX) o doppia velocità 2/4,4/8 (serie SMD), 2/8,2/6,2/12,4/6,4/12,4/16 poli (serie SMDA).
-          Costruzione chiusa (TEFC).
-          Carcassa in alluminio fino all’altezza d’asse 132  e in ghisa a partire dall’altezza d’asse IEC 160 mm
-          Flangia in ghisa a partire dall’altezza d’asse IEC 100 mm
-          Grado di protezione IP55
-          Isolamento in classe F (classe H su richiesta)
-          Idonei per uso con inverter
-          Certificazione cCSAus (su richiesta),
-          Conformità ai requisiti di efficienza EISA (CC051A) e NRC ( su richiesta)
-          Certificazione CCC e China Energy label  per l’efficienza (su richiesta)
-          Certificazione EAC  (su richiesta)

Sono inoltre disponibili le seguenti opzioni:

-          Tensioni speciali ( 230/460V 60Hz, 575V 60Hz; 690V 50Hz, 220/380V 60Hz,440V 60Hz etc.)
-          Termoprotettori (PTO) o termistori (PTC)
-          Scaldiglie anticondensa
-          Ventilazione ausiliaria –AV ( serie SMXAV)
-          Encoder –E (serie SMXE)
-          Alberi e flange con dimensioni non unificate
-          Motori con dimensioni NEMA
-          Esecuzione marina

serie_SM
motor-challenge-logo

MOTOR CHALLENGE

La M.G.M. ha aderito fin dall’inizio come sostenitore (Endorser) al ‘Motor Challenge’, il programma sviluppato dalla commissione europea per il risparmio energetico che si concentra su motori e azionamenti elettrici, sistemi ad aria compressa, sistemi di pompaggio, sistemi di ventilazione.

Si è, infatti, visto che esiste un notevole potenziale di risparmio d’energia; molti esempi hanno dimostrato che è possibile risparmiare dal 30% al 50% di energia attraverso miglioramenti operativi o di manutenzione o investendo in motori ad alta efficienza.
Queste azioni non sono solo vantaggiose economicamente ma migliorano in molti casi anche l’affidabilità dell’impianto.

Maggiori informazioni relative al ‘Motor challenge’ sono disponibili sul sito della commissione europea.